STORIA VERA: mio marito non sa nemmeno che ho un disturbo alimentare

Muoio di fame e abuso di lassativi perché mi sento sotto pressione per avere un bell'aspetto accanto a mio marito

Immagine: 123rf





Il mio matrimonio con Derrick * è stata una delle occasioni più felici della mia vita. Erano presenti più di 100 amici intimi e parenti, ed ero perdutamente innamorato. Derrick e io ci frequentavamo da due anni e mezzo; era l'uomo più intelligente, più bello e premuroso che avessi mai incontrato, ed ero felicissimo di chiamarlo finalmente mio marito. Siamo sposati da due anni.

Ho incontrato Derrick a un evento di lavoro. Lavora nel settore F&B e si è presentato a una festa organizzata dalla mia azienda. Abbiamo cliccato subito e siamo usciti come amici per alcuni mesi prima di portare avanti la nostra relazione.

quanti quadrati ci sono in una scacchiera

Mentre io e Derrick eravamo vicini, c'era una cosa che lui non sapeva - e ancora non sa - di me: ho un disturbo alimentare.



È difficile immaginare come possa perdere un problema così serio, ma lo tengo abbastanza ben nascosto. In effetti, se gli chiedessi ora se ho mangiato o meno al nostro pranzo di nozze, probabilmente direbbe `` sì '', ma la verità è che ad eccezione di un pezzo della nostra torta nuziale, che mi ha dato da mangiare, ho preparato è un punto non consumare un solo boccone di cibo quella notte. In realtà dubito che qualcuno si sia accorto che ho saltato il tavolo del buffet, perché erano tutti troppo impegnati a parlare, ballare e divertirsi.

Un problema lungo un decennio con cibo e peso

Immagine: 123rf

La mia lotta con un disturbo alimentare è iniziata quando avevo 14 anni. Come la maggior parte delle ragazze della mia età, ero consapevole del mio aspetto e identificavo essere magro con l'essere desiderabile per il sesso opposto. Ero un po 'paffuto, quindi ricorrevo a saltare i pasti ogni volta che potevo o sostituire alcuni pasti con il latte. I miei genitori non sapevano dei miei 'trucchi' perché lavoravano per lunghe ore e mi lasciavano a sistemare i miei pasti.



In poche settimane, i chili in più che stavo trasportando sono scomparsi e presto tutti hanno commentato quanto stavo bene. Nel tentativo di rimanere tale, ho continuato il mio 'piano' di dimagrimento per tutto il corso del college. Durante questo periodo sono riuscito a mantenere la mia magrezza, ma nessuno, nemmeno i miei genitori, sospettava che avessi un problema, perché ero fisicamente attivo a scuola - facevo molti sport. Avevo anche quell'età quando inizi a perdere 'grasso da cucciolo' e provi un cambiamento nella forma del corpo. Anche la maggior parte dei miei amici era attenta al peso, quindi ogni volta che uscivamo dividevamo i pasti, il che rendeva relativamente facile mangiare pochissimo.

Ho scoperto i lassativi durante il mio primo anno all'università. Allora mangiavo fuori e andavo a molte feste, quindi consumavo più calorie di quelle a cui ero abituato. Amavo la sensazione di leggerezza che mi davano i lassativi e al terzo anno assumevo fino a sei lassativi al giorno, due o tre giorni alla settimana.

è illegale aprire la casella di posta di qualcuno?

Sono anche entrato a far parte di una delle squadre sportive universitarie e ho iniziato ad allenarmi di più nella speranza che mi avrebbe mantenuto tonica. A quel punto, la mia battaglia non aveva più nulla a che fare con la competizione con i miei amici o l'attrazione dell'attenzione di un ragazzo, e tutto ciò che aveva a che fare con il mantenimento di un senso di controllo sul mio corpo.



Quando mi sono laureato all'università, pesavo circa 49 kg, che erano pochi chili sottopeso per il mio telaio alto 1,67 m. Tuttavia, sembravo in forma e mi sentivo bene. A quel tempo, non pensavo di avere un problema: avevo ancora le mestruazioni, i miei studi non erano stati influenzati, nessuno aveva sollevato preoccupazioni e mai una volta mi sono sentito stordito o stanco. Per me, saltare o sostituire i pasti, assumere lassativi e fare esercizio fisico per ore di seguito erano solo una parte della gestione del peso.

Recupero seguito da ricaduta

Immagine: 123rf

Avevo 24 anni quando ho iniziato a lavorare come addetto alle comunicazioni. Per i successivi cinque anni ho mangiato più regolarmente rispetto a quando ero a scuola. Ad esempio, avrei latte e frutta a colazione, un piccolo panino a pranzo e un'insalata e un bicchiere di latte o una piccola ciotola di riso integrale per cena. Ho continuato ad allenarmi religiosamente e mi sono tenuto lontano dai cibi ipercalorici. Quando dovevo partecipare a eventi di lavoro, di solito evitavo cibo e alcolici, preferendo bevande analcoliche e tartine dietetiche. Ho anche evitato di fare il pigolio quando ero in vacanza o socializzando con gli amici. Ad esempio, mi riempirei di insalate semplici in modo da non essere in grado di finire il mio corso successivo e quasi sempre usavo la scusa 'Sono troppo pieno' ogni volta che venivano i dessert. La gente si meravigliava della mia moderazione ed ero segretamente orgoglioso di me stesso, ma allo stesso tempo non mi piaceva dover assistere a eventi in cui c'era molto cibo.

A 29 anni ho incontrato Derrick e, per la prima volta da molto tempo, il mio modo di vivere si è sentito minacciato e ho iniziato a sentire di aver perso il controllo su me stesso.

Sotto pressione

Immagine: 123rf

Derrick è un grande buongustaio. Essendo nel settore F&B, probabilmente non sarebbe in grado di allontanarsi dal cibo anche se lo volesse. Quando ho iniziato a uscire con lui, ho deciso di organizzare appuntamenti che non prevedessero molto cibo, quindi andavamo a fare lunghe passeggiate seguite da un caffè, oppure guardavamo un film a tarda notte seguito da un drink in un'enoteca . Ma potrei mantenere questa finzione solo per così tanto tempo.

Ben presto, Derrick mi portò in ristoranti costosi e cucinò per me. Ciò avrebbe fatto svenire qualsiasi donna, ma temevo tali appuntamenti. Sfortunatamente, in queste occasioni, non potevo fingere di essere troppo pieno per mangiare, e sicuramente non potevo semplicemente scegliere il mio cibo o fare piccoli morsi ogni tanto per dimostrare che stavo davvero mangiando.

A differenza di Derrick, non mi piaceva il cibo. Ma essere la sua ragazza significava accompagnarlo a molti eventi aziendali e sociali. Per rispetto verso l'ospite, dovevo mangiare quello che mi veniva offerto e, alcuni giorni, dovevamo anche pranzare o cenare più di una volta. Non ero mai stato circondato da così tanto cibo prima.

Naturalmente, ho avuto problemi a gestire questo. Evitare il cibo è diventata la cosa più importante nella mia vita. Mi ha sopraffatto. Ogni evento a cui dovevo partecipare con Derrick - e questi erano due o tre volte a settimana - avrebbe scatenato un attacco di panico. Sebbene fossi attento e non ingrassassi, non riuscivo a smettere di pensare a tutte le calorie che stavo consumando e mi preoccupavo costantemente di come avrei impedito a me stesso di esagerare.

Dato che Derrick era attento all'immagine e amava le sue donne magre, mi sentivo sotto pressione per avere un bell'aspetto accanto a lui. In passato era uscito con un paio di sosia di regine di bellezza e tutte le sue ex fidanzate avevano corpi quasi perfetti. Non ha aiutato il fatto che le feste a cui andavamo fossero sempre piene di socialite magre e meravigliose e ragazze festaiole, molte delle quali erano buoni amici di mio marito. Anche se non ero in sovrappeso, mi sono sempre sentito come una balena in piedi accanto alla maggior parte di loro. Era così inquietante e sentivo costantemente che queste donne stavano scrutando il mio corpo.

puoi allevare ultra bestie?

Prima di sposarci, di tanto in tanto Derrick scherzava dicendo che mi avrebbe lasciato se fossi ingrassato. Non so se lo avrebbe fatto davvero, ma solo sentire quel commento mi ha fatto paura. Sconvolto dall'ansia, ho gestito la crisi nel modo migliore che conoscevo: morendo di fame nei giorni in cui non avevo eventi a cui andare, e prendendo lassativi ed esercitandomi di più nei giorni in cui sapevo che avrei dovuto mangiare. Attualmente, corro sul tapis roulant per 45 minuti ogni giorno e, per di più, frequento allenamenti di gruppo di un'ora come zumba e spinning cinque giorni a settimana. Ma se ho mangiato molto, farò una mezz'ora in più sul tapis roulant il giorno successivo.

Un segreto che non può essere condiviso

Immagine: 123rf

Ovviamente, Derrick non ha idea che prenda lassativi: tre o quattro alla volta e almeno due volte a settimana. Se ci metto troppo tempo in bagno, presume solo che abbia mal di pancia. Ricordo un paio di volte in cui non avevo lassativi a portata di mano dopo un pasto abbondante e mi costrinsi a vomitare. L'epurazione non è il mio solito metodo di affrontare e dopo mi sono sentito male, ma in quel momento mi sentivo come se non avessi scelta.

Non è difficile nascondere il mio segreto. Poiché Derrick è sempre così impegnato - lavora fino a tardi e viaggia spesso - mangiamo raramente a casa insieme. Se durante il fine settimana ha tempo per cucinare un pasto, mi costringo a mangiare quello che mi mette davanti e in seguito mi sento molto in colpa per aver sparecchiato il mio piatto.

È la stessa cosa quando mangiamo fuori: ordineremo cibo da condividere e la maggior parte delle volte cerco di finire la mia porzione. Se sono da solo, non mangio molto - forse un'insalata semplice e un piccolo panino o un po 'di zuppa, quanto basta per impedirmi di sentirmi stordito. Immagino di essere diventato così bravo a nascondere il problema e coprire la mia ansia che anche la persona più vicina a me non può dire che qualcosa non va.

So di avere un problema, ma non riesco ad aprirmi a Derrick perché non credo che capirebbe; probabilmente penserebbe che fossi pazzo per l'ossessione per il mio peso e il mio aspetto. Sono anche preoccupato che non mi appoggerà, che minimizzerà la gravità della questione, o peggio, mi dica che non vuole saperlo. Certo, sono solo speculazioni perché davvero non so come reagirà.

quanto costa un 4 loko?

Solo un paio di amiche intime sanno che prendo lassativi e salto i pasti perché mi sono confidato con loro una volta, quando la pressione per apparire in un certo modo diventava troppo. Hanno pensato che il mio approccio per restare magro fosse un po 'estremo e mi hanno persino chiamato 'sciocco' e 'pazzo'. Mi hanno anche esortato a chiedere aiuto medico.

I miei familiari non lo sanno. Vedo i miei genitori solo due o tre volte al mese e c'è sempre il cibo coinvolto ma, proprio come quando incontro i miei amici, non mangio molto quando sono con loro.

Immagine: 123rf

Non sono sicuro di quanto tempo ancora potrò mantenere la facciata. Pensare a cosa posso e non posso mangiare quando sono fuori con Derrick, pianificare la mia vita in base ai suoi eventi, inventare nuove scuse per rifiutare il cibo, sentirmi in colpa per aver nascosto tutto questo a lui e ai miei cari ... è estenuante. Non posso continuare a prendere lassativi per sempre e sono stufo di sentirmi sempre affamato e di punirmi con l'esercizio. Ho bisogno di aiuto, ma ciò significherebbe vedere uno specialista e arrivare alla radice del motivo per cui ho tutti questi problemi con il cibo. Sembra solo troppo lavoro. Ho anche considerato di consultare un dietologo per un consiglio, ma ciò significherebbe cambiare drasticamente i miei schemi alimentari. Non sono sicuro di essere pronto a gestirlo. Ad un certo punto, quando io e Derrick decidiamo di avere un bambino, dovrò ricominciare a mangiare normalmente. Questo mi terrorizza. In questo momento peso 53 kg, circa tre o quattro chili sottopeso, ma è passato così tanto tempo da quando ho avuto un rapporto normale con il cibo che non riesco nemmeno a ricordare come ci si sente. Piango ogni volta che penso di dover ingrassare solo per rimanere incinta e portare a termine una gravidanza. Poi mi preoccupo di come cambierà il mio corpo dopo il parto.

Ho bisogno di aiuto, ma ciò significherebbe vedere uno specialista e arrivare alla radice del motivo per cui ho tutti questi problemi con il cibo. Sembra solo troppo lavoro. Ho anche considerato di consultare un dietologo per un consiglio, ma ciò significherebbe cambiare drasticamente i miei schemi alimentari. Non sono sicuro di essere pronto a gestirlo.

Ad un certo punto, quando io e Derrick decidiamo di avere un bambino, dovrò ricominciare a mangiare normalmente. Questo mi terrorizza. In questo momento peso 53 kg, circa tre o quattro chili sottopeso, ma è passato così tanto tempo da quando ho avuto un rapporto normale con il cibo che non riesco nemmeno a ricordare come ci si sente. Piango ogni volta che penso di dover aumentare di peso solo per rimanere incinta e portare a termine una gravidanza. Poi mi preoccupo di come cambierà il mio corpo dopo il parto.

Vorrei avere il coraggio di uscire allo scoperto e raccontare tutto a Derrick. Ma sento che aprendomi a lui, avrei solo gravato su di lui, e questo è il mio fardello da sopportare, non il suo. Desidero ardentemente il giorno in cui potrò finalmente essere libero, perché al momento, ogni giorno sembra un'enorme lotta.

Se soffri di un disturbo alimentare, non sei solo

quanti gamberi per libbra?

Immagine: 123rf

A Singapore, a più giovani vengono diagnosticati disturbi alimentari. Nel 2016, The Straits Times ha riferito che il Singapore General Hospital Eating Disorders Program ha visto 170 nuovi pazienti nel 2015, circa il 42% in più rispetto ai 120 nuovi pazienti del 2010. La maggior parte aveva meno di 21 anni. Al KK Women’s and Children’s Hospital, il numero di bambini e adolescenti con disturbi alimentari è aumentato in media del 10% all'anno dal 2008. I medici di uno studio privato riportano una tendenza simile.

I numeri sono allarmanti, ma questa potrebbe essere la punta dell'iceberg: molti membri della famiglia potrebbero non rendersi nemmeno conto che i loro cari soffrono di un disturbo alimentare, afferma il dottor Lim Boon Leng, psichiatra presso il Dr BL Lim Center for Psychological Wellness a Centro medico di Gleneagles. Le persone con disturbi alimentari tendono a nascondere quello che stanno facendo e che stanno attraversando perché sono consapevoli che il loro comportamento è anormale. Hanno anche paura di essere accolti con disapprovazione da parte di familiari e amici se il loro segreto venisse fuori. Ma sono ossessionati dalla perdita di peso e questa ossessione li spinge a mantenere la segretezza.

Ciò che è più sconcertante è che molti di questi malati potrebbero non credere di essere malati e di aver bisogno di aiuto. In effetti, molti si sentono giustificati a mantenere le loro abitudini malsane per perdere peso. Anche se viene offerto loro aiuto, possono rifiutarsi di accettarlo e possono anche agire in modo aggressivo quando vengono confrontati e costretti a cambiare i loro modi, afferma il dott. Lim.

La dottoressa Lim aggiunge che le donne dovrebbero cercare di non giudicarsi in base al loro peso o soccombere all'ideale della società di un 'corpo perfetto'. Invece, cerca di ottenere un corpo e una mente sani ed equilibrati e sviluppare un atteggiamento sano nei confronti del mangiare e dell'esercizio fisico, dice.

* I nomi sono stati cambiati.

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta nel numero di gennaio 2018 della rivista Her World.