Storia vera: il mio ex ha cercato di rovinarmi la vita dopo che l'ho lasciato

Jeslyn, 33 anni, dice che il suo ex fidanzato Joseph * l'ha pedinata ripetutamente dopo la loro rottura ed era così irritato per essere stato scaricato che ha cercato di sabotare la sua nuova relazione e il suo lavoro.

Foto: 123rf

Circa sei mesi dopo aver frequentato Joseph, mi sono reso conto che la nostra relazione non stava funzionando. Joseph era un bravo ragazzo, ma non mi sentivo così emotivamente connesso a lui. Lo vedevo più come un amico che come un partner romantico, e sapevo che non avrei potuto stare con lui a lungo termine. Volevo innamorarmi e sistemarmi, e Joseph non era quello con cui potevo vedermi passare per sempre.



Joseph non ha preso molto bene la notizia della rottura. All'inizio ha pianto e mi ha chiesto di dargli un'altra possibilità, dicendomi che mi amava e non poteva stare senza di me. Ma quando sono rimasto fermo e ho chiarito che tra noi era finita, si è arrabbiato. Avrei continuato a restare amico di lui, ma poiché era così arrabbiato ho deciso di non farlo. Dopo la separazione, gli ho fatto gli auguri e gli ho detto che dovevamo andare avanti con le nostre vite. Non molto tempo dopo, iniziarono ad accadere cose strane ...

1 tazza di riso istantaneo crudo equivale a quanto cotto

Stalker spaventoso

Foto: 123rf

Dato che non ero innamorato di Giuseppe, superarlo è stato abbastanza facile. Un paio di settimane dopo la rottura Ho iniziato a uscire con nuovi ragazzi e socializzare come farebbe qualsiasi donna single. Una sera, ero al cinema ad aspettare un amico maschio quando ho visto Joseph. Si avvicinò a me e iniziò una conversazione, ma era imbarazzante, quindi mi scusai per andare in bagno. Dieci minuti dopo sono tornato nell'atrio del cinema; Joseph non si vedeva da nessuna parte e tirai un sospiro di sollievo. Dopo il film, io e il mio amico siamo andati a cena e ho visto di nuovo Joseph - era solo e in piedi fuori dal ristorante, apparentemente in attesa che me ne andassi. Ho fatto finta di non accorgermi di lui, e quando finalmente ho lasciato il ristorante, io e il mio amico siamo corsi in mezzo alla folla per cercare di evitarlo.

macchina da caffè cuisinart set orologio

La settimana successiva, ho rivisto Joseph, questa volta in piedi fuori dalla stazione MRT sul mio posto di lavoro. Non lavorava nella zona, quindi non aveva motivo di essere lì. Quando mi ha visto mi ha salutato con la mano; Mi sforzai di sorridere nervosamente ma non mi avvicinai a parlargli.

Altre due volte nel mese successivo ho visto di nuovo il mio ex, ma nei posti più casuali - mentre facevo la spesa con i miei amici in città e mentre compravo la colazione al bar vicino al mio isolato. Entrambe le volte ho fatto finta di non vederlo. Ma pochi giorni dopo gli ho mandato un messaggio dicendogli che sapevo che mi stava seguendo, al quale ha risposto: 'Non so di cosa stai parlando'.

Atti più inquietanti

migliori algoritmi di ordinamento della complessità del runtime asintotico

Foto: 123rf

Per fortuna, dopo avergli inviato quel messaggio, non l'ho visto per diverse settimane. A quel punto avevo praticamente dimenticato che esistesse. Ma una mattina, quando arrivai al lavoro, il mio supervisore mi stava aspettando e sembrava arrabbiata. Mi ha detto di aver ricevuto un'e-mail anonima che conteneva screenshot di testi che apparentemente erano stati scritti da me. I testi erano reclami sul mio lavoro e sul mio supervisore . Quando li ho visti, il mio sangue scorreva freddo. Quelli erano messaggi che avevo mandato a Joseph mesi prima quando stavo attraversando un brutto periodo al lavoro. Ma non potevo ammettere di averli scritti, quindi, riflettendo velocemente, ho professato la mia innocenza e ho detto al mio supervisore che era un ex che cercava di mettermi nei guai. Ho insistito sul fatto che gli screenshot fossero modificati perché non avrei mai scritto cose così orribili su di lei. L'ho rassicurata che avrei affrontato la cosa e mi sono scusato se l'e-mail le avesse causato angoscia. Sembrava non credere che non li avessi scritti, ma ha accettato le mie scuse e mi ha avvertito di non portare i miei problemi personali al lavoro.

Adesso ero seriamente spaventato. Per fortuna, quelli erano gli unici messaggi di testo che avevo inviato a Joseph riguardo al mio lavoro, quindi non dovevo preoccuparmi che ne avrebbe inviati altri al mio supervisore. Ma il fatto che ora ci stesse provando torna da me per averlo scaricato mi ha innervosito.

In quel periodo avevo appena iniziato a uscire con qualcun altro. Non gli ho parlato di Giuseppe perché non pensavo fosse giusto coinvolgerlo. Ma quando una sera ho visto il mio ex mentre ero a cena - era seduto a pochi tavoli da noi e mi fissava - ho detto tutto al mio nuovo ragazzo. Come faceva Joseph a sapere dove trovarmi quella sera? Era stato in contatto con uno dei miei amici? Aveva violato il mio account Facebook o mi aveva seguito da casa mia? Il mio accompagnatore mi ha detto di denunciare Joseph alla polizia prima che la situazione sfuggisse di mano. Abbiamo lasciato il ristorante in fretta e non ci siamo guardati indietro.

Togliere la mia ex dal caso

Foto: 123rf

Più tardi, ho fatto un rapporto alla polizia. Non volevo mettere Joseph in nessun tipo di problema legale; Volevo solo che mi lasciasse in pace. L'agente di polizia mi ha detto che potevano dargli un avvertimento, ma ha anche detto che, poiché Joseph non mi aveva fatto del male o minacciato, sarebbe stato difficile per la polizia interferire. Tuttavia, ho insistito perché prendessero i suoi dati personali, nel caso in cui avesse cercato di farmi del male in futuro.

Quando sono tornato a casa, ho inviato a Joseph un'e-mail e un messaggio di testo, e ho copiato i miei genitori su entrambi. Gli ho detto che ne ero consapevole mi stava perseguitando e cercando di mettermi nei guai al lavoro e che l'avevo già denunciato alla polizia. L'ho avvertito che se lo avessi visto di nuovo vicino a me, non avrei esitato a presentare un'ordinanza restrittiva contro di lui. Ho detto abbastanza per spaventarlo e devo aver fatto un buon lavoro perché non l'ho mai più visto né sentito.

quali telefoni sono compatibili con qlink

Sono contento di aver tenuto testa a Joseph. Sono stati mesi spaventosi e ho paura di pensare a cosa sarebbe successo se non avessi fermato il suo comportamento inquietante. Sono sicuro che non mi avrebbe fatto del male fisicamente, ma lo so gelosia e rabbia può fare cose orribili a una persona e non stavo per rischiare la mia incolumità per scoprire quanto poteva peggiorare.

* I nomi sono stati cambiati