STORIA VERA: La mia ex moglie traditrice ha avuto il figlio del suo amante

È rimasto scioccato quando sua moglie ha chiesto il divorzio, e ancora di più quando ha scoperto che stava portando in grembo il figlio del suo amante.

Lisa e io ci siamo conosciuti nel 2006, per lavoro, e ci siamo sposati meno di un anno dopo. Nostra figlia, Elaine *, è stata concepita la nostra prima notte di nozze - lo so perché non abbiamo più fatto sesso per mesi dopo.



Un matrimonio senza sesso
Abbiamo iniziato come una coppia normale in tutti i sensi, tranne che in camera da letto. Lisa aveva voluto aspettare fino alla nostra prima notte di nozze per fare l'amore, e io avevo acconsentito. Ma dopo la nostra prima volta insieme, abbiamo praticamente smesso di fare sesso: nei quattro anni in cui siamo stati sposati, abbiamo fatto sesso meno di cinque volte.

All'inizio non pensavo che ci fosse qualcosa che non andava. Non abbiamo avuto problemi durante la nostra prima notte di nozze e Lisa è rimasta incinta subito. Ma ha continuato a rifiutarsi di fare sesso molto tempo dopo la nascita di Elaine, sostenendo che era doloroso per lei. Volevo essere un marito comprensivo e amorevole, quindi non l'ho pressata; Alla fine ho smesso del tutto di chiedere.

Ho sentito che la mancanza di intimità stava mettendo a dura prova la nostra relazione e ho suggerito una consulenza matrimoniale. Ma non ci siamo mai riusciti.

Nel 2010 ha lasciato il lavoro per dedicarsi al settore immobiliare e assicurativo. Fu allora che iniziò a incontrare un conoscente maschio nello stesso settore.

Ha anche iniziato a tornare a casa nelle prime ore del mattino e spesso spegneva il cellulare. Una volta, ho aspettato fino alle 4 del mattino che tornasse a casa. Quando le ho chiesto dove fosse stata, ha detto che stava intrattenendo i clienti. Le ho creduto e le ho persino detto che ero preoccupato per la sua salute.

Dato che viaggiavo spesso per lavoro, Lisa dormiva a casa dei suoi genitori con nostra figlia. Ogni volta che tornavo e Lisa non era a casa, andavo a casa dei miei suoceri. Ma spesso non c'era neanche lei. Una volta, sua sorella ha persino detto che non vedeva Lisa da un po '.

Sapevo che qualcosa non andava, ma ero esausto per i viaggi frequenti e volevo fidarmi di mia moglie. Quindi, per provare a migliorare le cose, ho programmato cene di famiglia a Natale e Capodanno quell'anno, ma Lisa ha annullato entrambe le volte, dicendo che doveva lavorare.

Uno shock maleducato
All'inizio di gennaio 2011 abbiamo venduto il nostro appartamento ma non ce ne eravamo assicurati un altro; Lisa avrebbe dovuto attingere ai suoi contatti immobiliari per cercare un nuovo posto per noi. Durante l'attesa, ci siamo trasferiti nelle case dei nostri rispettivi genitori - un accordo temporaneo, ho pensato.

Ma passarono settimane e mi fu chiaro che Lisa non stava facendo alcuno sforzo per trovarci una casa. Quando sono andato a casa dei suoi genitori per parlarle, mi ha portato nella sua stanza e prima che potessi dire qualcosa, mi ha servito con i documenti per il divorzio.

Ha detto che non stavamo lavorando e che non aveva senso restare sposati. Aveva già fatto le scartoffie: tutto ciò di cui aveva bisogno era la mia firma. A quel punto, ero troppo prosciugato fisicamente ed emotivamente per provare a farle cambiare idea. Ho accettato il divorzio. Avremmo avuto la custodia congiunta di Elaine - Lisa aveva cura e controllo di lei; Ho avuto accesso illimitato.

Pochi mesi dopo il nostro divorzio, Lisa mi ha detto che stava portando Elaine in vacanza con i suoi genitori. Ho pensato che avrebbe fatto bene a nostra figlia e ho dato le mie benedizioni.

quanto pesa 34ggd seno?

Mi mancava terribilmente Elaine e volevo passare un po 'di tempo con lei quando è tornata a casa, così sono andata a prenderla all'aeroporto. Ma ho avuto un brutto shock: Lisa sembrava incinta di circa sei mesi mentre usciva dalla sala arrivi. Il bambino non poteva essere mio: non facevamo sesso da mesi prima del nostro divorzio. Non solo, un altro uomo era con loro.

Poi tutto ha funzionato - le notti tarde, spegnere il cellulare, mentire sul fatto di stare a casa di sua madre ... Ripensando a quando mi ha servito con i documenti per il divorzio, ho immaginato che Lisa fosse già incinta di due mesi del figlio del suo amante. tempo.

Combattendo per la custodia
Quando abbiamo divorziato, Lisa mi aveva promesso che non si sarebbe risposata finché Elaine era ancora così giovane. Questo era importante per me: temevo che Elaine non sarebbe stata in grado di adattarsi bene a una nuova famiglia.

La mia ex moglie aveva evidentemente fatto una promessa vuota e mi aveva persino tradito. Allora ho deciso di lottare per l'affidamento esclusivo di Elaine. Ho chiesto a Lisa di trasferire la cura e il controllo di nostra figlia su di me, mentre io le avrei dato accesso illimitato. Non volevo nemmeno il mantenimento dei figli da lei. Ma anche Lisa voleva l'affidamento esclusivo.

Il mio avvocato mi ha informato che avevo un alto rischio di perdere poiché la custodia viene solitamente assegnata alla madre. Ma per il bene di Elaine, ho dovuto provare.

Assalto e batteria
Dall'incidente all'aeroporto, Elaine era rimasta con me. Lisa l'ha visitata settimanalmente. Durante una delle sue visite, quando eravamo tutti e tre al parco giochi del vicinato, ho notato uno sconosciuto nelle vicinanze, che ci osservava da vicino.

Prima che potessi avvicinarmi all'uomo, il padre di Lisa è apparso di punto in bianco e mi ha colpito, mentre l'uomo è corso in avanti per afferrare Elaine.

Lisa, suo padre e l'uomo sono scappati con Elaine e io abbiamo dato la caccia. Mi sono reso conto che l'attacco era pianificato: un taxi stava aspettando sulla strada principale e la madre di Lisa era dentro. Riuscii a strappare Elaine dall'uomo e la tenni stretta mentre fermavo un altro taxi. Ma la festa di Lisa ci ha raggiunti e gli uomini mi hanno picchiata.

Quindi, hanno afferrato Elaine e se ne sono andati nel loro taxi. Nonostante sia stato attaccato, non ho mai reagito. Avevo paura che se l'avessi fatto, avrei danneggiato il mio caso nella battaglia per la custodia. Pensavo che sarei stato visto come un genitore in forma se non fossi stato violento o con la testa calda.

c'è un seguito degli ultimi cavalieri?

Perdere la battaglia
Ho presentato una denuncia per aggressione al Magistrate’s Court, con un Personal Protection Order (PPO) contro Lisa e la sua famiglia presso il Family Court. Una settimana dopo, con mia sorpresa, ho ricevuto anche un PPO contro di me, dai miei aggressori. I nostri rispettivi avvocati in seguito ci hanno consigliato di abbandonare gli OPP e di concentrarci invece sulla battaglia per la custodia. Così abbiamo fatto.

Durante questo periodo, Lisa ha rifiutato le mie richieste di vedere Elaine. Solo dopo aver presentato domanda in tribunale, mi è stato concesso l'accesso controllato a mia figlia una volta alla settimana.

Due mesi dopo, a Lisa fu assegnata la custodia di Elaine. Questo è stato un duro colpo per me. Oltre al suo adulterio, i suoi familiari mi avevano anche aggredito - e io ero rimasto razionale e non avevo reagito. Ero distrutto: avevo anche speso quasi $ 40.000 solo per perdere mia figlia a causa di sua madre.

Essere un papà
Elaine è una bambina con bisogni speciali con iperlessia, una condizione in cui può leggere e riconoscere le parole, ma ha difficoltà con la parola e la comunicazione. All'età di quattro anni non parlava ancora; non poteva esprimersi se voleva qualcosa, e invece urlava e lo indicava. Dopo il divorzio, ho suggerito a Lisa di portare Elaine in terapia per aiutarla. Ma ha detto che non poteva permettersi le tasse; Li ho pagati io invece.

Il sabato è diventato il mio tempo stabilito con Elaine. La porto in terapia ea visitare gli allevamenti di animali. A volte, mi incontro con gli amici ei loro figli piccoli, così Elaine può imparare a socializzare con altri bambini. Altre volte la porto in spiaggia o a fare shopping con mia sorella e mia madre.

Quello che mi manca di più è il semplice atto di guardare Elaine dormire. Quando era più giovane, la guardavo addormentarsi tra le mie braccia. È doloroso sapere che non posso più vederla quando voglio.

Il divorzio è stato duro per Elaine. All'inizio era confusa, non sapendo quale genitore avrebbe passato del tempo

con. Quando mi è stato concesso per la prima volta un accesso settimanale regolare a lei, a volte non voleva vedermi. Altre volte, quando la riportavo da sua madre, piangeva e si rifiutava di lasciarmi andare. Non ho accesso durante la notte, quindi è straziante per me lasciarla.

Con la terapia regolare, Elaine è ora in grado di comunicare con frasi e parole semplici. Spero che le sue condizioni continuino a migliorare e che un giorno possa persino frequentare una scuola ordinaria e condurre una vita normale.

* I nomi sono stati cambiati.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Simply Her, novembre 2012.