STORIA VERA: Ho quasi tradito mio marito

Anche se non è andato al di là di un bacio, è arrivato vicino a distruggere il suo matrimonio.


FOTO 123rf.com

Ampere per motore monofase da 7,5 CV

Ero appollaiato su una gradinata a New York, condividendo un hot dog con un bel collega. I nostri occhi erano fissi sulla partita di baseball di fronte a noi, e mentre ognuno di noi prendeva un morso da entrambe le estremità dell'hot dog, i nostri nasi si toccavano brevemente. Potevo vedere nei suoi occhi che anche lui aveva sentito qualcosa. Anche se non ci siamo mai veramente messi insieme, la mia relazione con quest'uomo ha quasi messo fine al mio matrimonio.



La mia distrazione in ufficio
Era il 2003. Avevo 28 anni ed ero a New York per incontrare le affiliate della mia azienda. Quando Andreas * è entrato nella hall del mio hotel per accompagnarmi in ufficio, ho pensato che fosse troppo bello per essere reale. Aveva 33 anni e un viso da ragazzo, ma possedeva la sicurezza di un uomo più anziano. Era alto, con i capelli scuri e penetranti occhi azzurri. Anche il modo in cui pronunciò il mio noioso nome mi fece battere il cuore. Andreas era greco e il suo inglese accentato era inebriante. Mi sono ricordato che ero una donna sposata che era qui per lavoro - e solo per lavoro. Una volta che sono uscito dal mio stato Twitter, le chiacchiere durante i nostri 90 minuti di viaggio verso l'ufficio sono state rilassanti. Ho abbassato la guardia perché sembrava un ragazzo abbastanza perbene.

Unire l'utile al dilettevole
Ogni giorno Andreas veniva a prendermi in albergo e mi accompagnava in ufficio e, dopo un'intera giornata di riunioni, mi riaccompagnava in albergo. Durante questi viaggi in macchina, abbiamo chiacchierato di tutto. È stato così facile parlare con lui. Si è immedesimato quando gli ho raccontato dei miei guai con mio marito David *, 31 anni, a cui non piacevano le lunghe ore lavorative, anche se lavorava anche di più. E ha riso dei miei aneddoti su mio figlio Lucas * di quattro anni. Ho saputo che era sposato e che sua moglie, che era ad Atene, lo avrebbe raggiunto a New York l'anno successivo.

I miei colleghi americani mi prendevano in giro, dicendo che Andreas 'aveva occhi solo per me'. Speravo di non dimostrare di essere infatuato anch'io. Ho deciso allora che i pranzi di lavoro andavano bene, ma ho gentilmente rifiutato di cenare e bere da solo con lui dopo il lavoro: sarebbe stata troppa tentazione.

Dovevo essere a New York per 10 giorni e Andreas si è offerto di farmi da guida durante il fine settimana. Quello che era iniziato quando lui offriva il suo braccio mentre camminavamo, si è trasformato in noi che ci tenevamo per mano entro la fine della giornata.

Sono stato con mio marito da quando avevo 18 anni e non sono mai stato un flirt oltraggioso, ma eccomi qui, a ridacchiare con Andreas. Le nostre battute erano giocose, romantiche e sexy. Mi sentivo come se fossi in un episodio di Sex And The City, senza sesso.

Andreas mi ha fatto sentire la donna più bella del mondo. Chiedeva ai camerieri se avevano mai visto qualcuno carino come me. Ma mi sono detto che era solo nella sua cultura essere così espressivo, cavalleresco e complimentoso.

Con il passare della giornata, ho deciso di bloccare la voce nella mia testa che continuava a dirmi che era sbagliato. Mi sono detto che ero stata trascurata come donna per così tanto tempo, avrei dovuto lasciarmi amare, solo per oggi. Nessuno lo saprebbe.

Abbiamo trascorso i prossimi giorni a fare shopping e visitare la città. Andreas era esattamente l'opposto di David, che non sarebbe mai andato a fare shopping con me.

Mostrami un po 'd'amore
Nell'arco di un anno, avrei visitato New York altre tre volte e ogni viaggio sarebbe durato circa due settimane. Ogni volta, mi venivano le farfalle nello stomaco con anticipazione quando il pilota annunciava che stavamo iniziando la nostra discesa al JFK (Aeroporto Internazionale John F. Kennedy).

Tra il lavoro e le riunioni, Andreas mi faceva vino e cenava. La sera passeggiavamo lungo le spiagge e mi portò a Providence e Long Island, i posti più belli in cui sia mai stato.

Anche se non siamo mai andati oltre il tenerci per mano, sapevamo entrambi di essere più che semplici colleghi o amici. Abbiamo passato ore rannicchiati su una coperta in un parco o sulla spiaggia, a parlare. Ci siamo sentiti come anime gemelle. Quando sono tornato a Singapore, abbiamo parlato al telefono e chattato tramite messaggistica istantanea.

Non ci siamo mai scambiati foto sexy, non abbiamo mai fatto sesso e non abbiamo mai parlato sporco. Non abbiamo parlato di lasciare i nostri coniugi l'uno per l'altro. Forse questo avrebbe dovuto indicarmi dov'era veramente il mio cuore.

L'inizio della fine
Il mio ultimo viaggio a New York è stato nel 2004. Andreas ci ha accompagnato in macchina fino a Boston per mostrarmi la sua alma mater. Mentre passeggiava per i giardini, si è chinato per baciarmi. Era un bacio che avrei ricordato a lungo. Sarebbe l'unico bacio che avremmo mai condiviso.

Quando sono tornata a Singapore, mi sono chiusa a chiave nel mio bagno, ridacchiando come una scolaretta durante una telefonata con Andreas. Pensavo di essere solo a casa. Ma per fortuna, David era tornato a casa presto ed era sospeso fuori dalla porta del bagno. Non so per quanto tempo è rimasto lì, o quanto deve avergli fatto male ascoltare le mie chiacchiere innamorate. Mi sono reso conto che la mia relazione con Andreas non era più un segreto quando ho sentito la porta d'ingresso sbattere. David era scappato via.

Non ero mai stato così spaventato. Il mio primo pensiero è stato che David mi avrebbe portato via Lucas. Ho aspettato cinque ore che mio marito tornasse a casa. Era ancora furioso quando entrò. Abbiamo litigato e pianto tutta la notte e il giorno dopo; nessuno di noi è andato a lavorare. Era distrutto dal fatto che fossi stato con un altro uomo. Gli ho detto più volte che non avevamo dormito insieme e che ci eravamo baciati solo una volta. Era devastato dal fatto che avessi condiviso le mie risate, i miei sogni e le mie lamentele e gioie quotidiane con un altro uomo, e disse che voleva il divorzio.

Sono passato dalla supplica per il suo perdono al biasimarlo - per avermi lasciato solo, per non essere stato abbastanza affettuoso e per aver lavorato per lunghe ore. Me lo restituì dicendo che si sentiva solo perché non facevamo quasi più l'amore.

Nelle due settimane successive ci siamo parlati a malapena.

Salvare il mio matrimonio
Quasi mi aspettavo che David mi servisse con i documenti per il divorzio, ma non sono mai arrivati. Ho fatto un esame di coscienza e la risposta è arrivata rapidamente: amavo David e Lucas e volevo salvare il mio matrimonio e la mia famiglia. Nonostante il divertimento che mi stavo divertendo a New York, mi sono reso conto di non essere contento degli orari di lavoro lunghi e stressanti. Mi sono anche reso conto che mi ero perso i primi quattro anni di vita di Lucas e che la mia famiglia aveva bisogno che fossi mamma e moglie. Ho fatto il primo grande passo per salvare il mio matrimonio: ho lasciato il lavoro.

Il giorno in cui mi sono dimesso, e dopo un mese di silenzio a casa, sono andato tranquillamente da David per scusarmi di nuovo. Gli ho detto che lo amavo - volevo stare con lui e nessun altro. Ho anche detto che volevo che il nostro matrimonio funzionasse e ho promesso di fare tutto il necessario. Con mia grande sorpresa, David ha detto che mi avrebbe dato un'altra possibilità.

Sto lavorando sodo per il mio miele
Abbiamo stabilito le regole di base: non dovevamo giudicare, incolpare o portare bagagli. E se le cose si surriscaldassero, chiameremmo un timeout. Abbiamo anche promesso di non andare mai a letto arrabbiati l'uno con l'altro. Poi abbiamo iniziato a parlare. I nostri lunghi e onesti discorsi cuore a cuore su ciò che volevamo gli uni dagli altri e perché eravamo insieme in primo luogo ci hanno fatto capire che dovevamo assumerci entrambi la colpa per il solco in cui si trovava il nostro matrimonio.

Da allora abbiamo apportato grandi cambiamenti alle nostre vite e al modo in cui ci relazioniamo gli uni con gli altri. Mi impegno sempre a dire a David con chi esco e dove siamo diretti. Non è davvero un rapporto, ma entrambi riteniamo che sia meglio che glielo dica, piuttosto che lui lo scopre da qualcun altro più tardi. Sarebbe un catalizzatore di preoccupazione e sospetto.

ryuu ga waga teki wo kurau significato

Sono diventato anche meno di una femmina alfa. Lascio le grandi decisioni a David e le sostengo. Se non sono d'accordo, ne discuteremo. Ma alla fine lascio che sia lui, il capofamiglia, ad avere l'ultima parola.

Innamorarsi di nuovo
David mostra di apprezzare lo sforzo che ho profuso per far funzionare il nostro matrimonio.

Ha iniziato a chiedermi un appuntamento una volta alla settimana e mi teneva la mano, mi teneva le porte aperte e mi tirava fuori le sedie. Mi dice che apprezza il fatto che mi sforzi di avere un bell'aspetto per lui.

Non so quando sia successo, ma io e David ci siamo innamorati e ci siamo nuovamente innamorati, anche più di quando ci siamo sposati per la prima volta. Ci coccoliamo, abbracciamo, baciamo e ci teniamo per mano sfacciatamente. David ora presta così tanta attenzione a me, i nostri parenti spesso scherzano: 'Oh, prendi una stanza!'

Sono passati 13 anni dalla mia quasi relazione. E anche se David sussulta ancora ogni volta che qualcuno suggerisce un viaggio negli Stati Uniti o anche in Grecia, credo che sappia che mi impegno per il nostro matrimonio. Non penso più ad Andreas. Ma quando ripenso, mi sembra di essere successo una vita fa, a una persona diversa.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Simply Her, giugno 2012.