Questa sexy ballerina di burlesque di Singapore era un 'fanatico dell'IT'

Spostati, Dita Von Teese. La nostra Suki Singapora ci spiega perché le sue mosse sensuali attirano le fangirl

Singapore Burlesque Asian Socks Singapora.jpg

Occhi innocenti da cerbiatta e capelli blu acceso: se suona come una netta contraddizione, aspetta di sentire cosa fa Sukki Singapora (questo è il suo nome d'arte). La pacata venticinquenne si autodefinisce la prima ballerina professionista di burlesque di Singapore.

La maggior parte di noi potrebbe pensare a squallidi atti di spogliarello alla menzione del burlesque, ma Sukki non è d'accordo con veemenza. Il burlesque è una forma intellettuale di spogliarello, in cui l'enfasi è sulla presa in giro, non sulla striscia, dice. Non è sessuale o erotico; è una danza sensuale che viene eseguita a scopo di satira.

Burlesque ha origine dal teatro satirico, che prende in giro attrici intellettuali e figure di alto profilo dell'epoca: negli anni '50, ad esempio, una performer di burlesque di nome Dixie Evans recitava parodie burlesche di Marilyn Monroe. Indossando un corsetto o altri fantasiosi abiti vintage e accessori scintillanti, l'artista burlesque stuzzicava la folla ed eseguiva lentamente uno striptease allettante. Sukki, però, non si spoglia completamente - si spoglia solo per lei biancheria intima entro la fine della sua routine.

La danza sensuale è ancora considerata una forma d'arte tabù a Singapore e viene eseguita solo in occasione di eventi a porte chiuse, come un recente ballo di beneficenza organizzato dal Singapore Repertory Theatre, dove Sukki si è esibito per 300 ospiti, e l'allettante spettacolo di una notte di La ballerina americana di burlesque Dita Von Teese allo Zirca (un club ormai defunto) nel 2011 per promuovere Cointreau, un liquore. Sukki, con sede a Londra, tornerà a Singapore quest'anno per esibirsi durante il periodo della F1.

Singapore Burlesque Asian Sukki Singapore Cafe de paris.jpg

La ballerina diplomata ha imparato i suoi passi di danza burlesque attraverso i video di Youtube.

LABORATORI SEGRETI

Nel 2011, ho avviato una campagna su Facebook dicendo agli altri cosa fosse il burlesque e ho ricevuto immediatamente messaggi da altre donne di Singapore che erano interessate a riprenderlo, dice Sukki, che rifiuta di rivelare il nome della sua famiglia.

quante libbre in uno staio di pesche

Quando i club a cui si è rivolta hanno rifiutato la sua richiesta di esibirsi, Sukki ha fondato la Singapore Burlesque Society nel 2012, che ora vanta circa 200 membri. Ricorda che era solita condurre seminari in segreto, insegnando ai membri come fare uno spogliarello (comprese le tecniche per rimuovere le calze) ed essere sensuale.

Abbiamo dovuto mascherarci da yoga e c'era anche un buttafuori, dice, spiegando che i proprietari del locale erano a disagio all'idea di una lezione di striptease sotto il loro tetto.

Sukki condivide che mentre la maggior parte dei membri della Burlesque Society sono donne, ci sono una manciata di membri maschi - uomini che sono interessati al boylesque, la forma maschile del burlesque.

Nel 2012, Sukki, nata a Singapore, che si è esibita da sola in paesi come Regno Unito, Stati Uniti, Malesia, Giappone, Francia e Grecia, ha fondato il Singapore Burlesque Club. Il club offre ai suoi quasi 600 membri - un mix di fan del burlesque e artisti professionisti asiatici di burlesque provenienti da tutto il mondo - la possibilità di eseguire l'arte dopo averla appresa.

Singapore Burlesque Asian Sukki Singapora baby.jpg

Sukki ha mostrato equilibrio e una buona postura sin dalla tenera età.

INIZIO UMILE COME PERSONALE DI SUPPORTO IT

quanto in alto può saltare un pitbull?

Sukki, che è di origine indiana-britannica, è stata affascinata dal burlesque da quando ha scoperto la moda vintage da adolescente; il fascino senza tempo, secondo Sukki, non discrimina né il genere né la razza.

Nel 2011, la specializzazione in geografia, che allora lavorava come staff di supporto IT, ha prenotato il suo primo concerto come ballerina di burlesque. Era a Chester, nel Regno Unito, quando si è avventurata in un teatro comico e ha detto con coraggio ai manager che era una ballerina professionista di burlesque. Sukki stava mentendo, ovviamente, ma è stata assunta sul posto e le è stata concessa una settimana per prepararsi al suo concerto inaugurale.

Sebbene sia addestrata in classica balletto , ha dovuto imparare i suoi passi di danza burlesque attraverso i video di Youtube. Ero come Clark Kent, dice mentre ricorda quei giorni. Di giorno ero un fanatico dell'informatica e di notte una ballerina sexy di burlesque; i miei occhiali si sono tolti e la mia smania è svanita.

Singapore Burlesque Asian Sukki Singapora it geek.jpg

La venticinquenne ammette di essere stata molto geniale.

Non sorprende che il primo spettacolo di Sukki non sia stato perfetto. Alcuni vestiti non sarebbero venuti via (facilmente), ma il pubblico ha adorato il mio atto, ricorda. Così è nato Sukki Singapora.

Sukki ha lasciato il suo lavoro nell'informatica poco dopo quella performance e in questi giorni le sue ore sono trascorse a provare o coreografare.

l'autismo deve essere capitalizzato?

Si esibisce in un paese diverso ogni mese e co-produce i suoi spettacoli, uno dei quali è l'annuale Asian Burlesque Spectacular che si tiene a New York (rifiuta di rivelare quanto guadagna da questi concerti). Disegna anche tutti i suoi costumi - sui quali cuce pietre preziose, come i cristalli Swarovski, acquistati in India o Singapore - che vengono poi assemblati da un'azienda di corsetteria britannica. Quando ha tempo per rilassarsi, lo trascorre con i suoi due gatti .

Il suo ragazzo e i suoi amici intimi capiscono e sostengono il suo lavoro, ma i suoi genitori conservatori non sono ancora arrivati ​​all'idea. Quando hanno scoperto per la prima volta che stavo facendo burlesque, erano devastati; hanno pensato che fosse disgustoso e pornografico. Ora, pensano che sia una fase che sto attraversando e scelgono di non discuterne con me, dice con una risata rassegnata.

Ciò che la fa andare avanti, dice, sono le centinaia di lettere che riceve ogni mese da donne asiatiche, alcune delle quali assistono alle sue esibizioni e altre seguono la sua carriera su Facebook.

(Queste donne) vogliono imparare il ballo, (ma) il più delle volte, sono troppo spaventate per provarlo a causa del loro rigoroso background familiare. (Loro) sentono di non avere nessuno con cui parlare tranne me. Alcune donne scrivono anche per dirle che è un'ispirazione. Non avevo idea di avere un tale impatto ... Mi rendo conto che è mia responsabilità essere il miglior modello di ruolo che potrei essere.

Singapore Burlesque Asian Sukki Singapora striptease.jpg

UNA FORMA D'ARTE CHE POTENZIA LE DONNE
È interessante notare che quasi l'80% del pubblico degli spettacoli di Sukki sono donne, una chiara dimostrazione di emancipazione femminile, dice Sukki. Burlesque è uno spettacolo di donne per donne. Si tratta di donne che si uniscono e celebrano la forma femminile.

E sembra che anche la regina di Inghilterra potrebbe essere una fan - in un cenno al suo contributo alla scena artistica nel Regno Unito, Sukki ha ricevuto un invito per il tè da Buckingham Palace nel 2013. È un onore essere riconosciuto per il mio lavoro come performer di burlesque, dice Sukki. Se la regina d'Inghilterra dice che questa forma d'arte va bene, allora va bene.

Nello stesso anno, Sukki è stata (una delle 50 donne) nominata per l'Asian Women of Achievement Awards, che riconosce le donne asiatiche nel Regno Unito per il loro eccezionale contributo alle arti e ad altri campi.

Oltre a tenere discorsi e raccogliere fondi, Sukki è stata anche impegnata nel suo ruolo di ambasciatrice globale (da dicembre 2013) per il Progetto Sharan, un ente di beneficenza con sede nel Regno Unito che fornisce supporto e consulenza alle donne dell'Asia meridionale che hanno lasciato la casa. volontariamente o con la forza - l'ente di beneficenza ha anche creato un forum per queste donne. L'esibizione di burlesque è una lotta continua per me, dice. Se posso farlo, allora è naturale per me diventare ambasciatore di un ente di beneficenza che incoraggia le donne a scegliere la strada che desiderano nella vita.

Questa storia è stata pubblicata per la prima volta su HerWorld Magazine nel giugno 2015.

Ti è piaciuta la storia di Sukki? Leggi su questi 6 donne di Singapore con i lavori più funky e cool !