Confessioni di spogliarellista SG: 'Mi ha afferrato la mano e l'ha spinta nelle sue mutandine'

Preparati per alcune storie folli dai maschi, mentre questi Magic Mikes della vita reale di Singapore riversano tutto su alcuni dei loro clienti più memorabili di sempre

HO SENTITO QUALCOSA DI CRACK



Sono alta 1,8 m e abbastanza in forma, quindi sollevare le donne (che fa parte della routine) di solito è un gioco da ragazzi per me. Per un particolare gruppo di sei, tuttavia, tutti erano taglie forti. Sono andato avanti e ho fatto un sollevamento troppo entusiasta con la futura sposa. Mentre lo facevo, ho sentito – e sentito – uno schianto. Era la mia schiena! Non volendo metterla in imbarazzo, sono passato rapidamente alla persona successiva nel gruppo. Le signore hanno scritto (i miei manager) dopo la festa, dicendo che si sono divertite un mondo. Ma ho avuto un terribile mal di schiena per giorni dopo! – Xander

HA PROVATO A FARMI SESSO ORALE

Qualche tempo fa, sono stato assunto da una donna per la sua festa di compleanno. Quando sono arrivato, c'erano solo lei e alcuni amici. Mentre mi stavo preparando per iniziare la mia routine, le sue amiche sono andate in bagno e sono rimaste lì mentre la donna tirava fuori una frusta giocattolo. Ha mostrato un sorriso malizioso, ha detto: 'Cominciamo' e ha iniziato a frustarmi. Faceva male e continuavo a dirle di smetterla, ma non lo fece. Per distrarla, ho iniziato la mia routine. Mossa sbagliata: l'ha preso come un segno per diventare fisica e ha iniziato a far scivolare le mani dal mio petto alle mie regioni inferiori. Poi si è inginocchiata e ha voluto farmi sesso orale. Continuai a spingerla via e finii il ballo prima di uscire. – Steve

Mi sono spogliato per un 60enne

Un'amica di una donna ha chiesto una spogliarellista, dicendo che era un suo sogno da tempo averne una alla sua festa di compleanno. Durante la mia routine, quando mi ha visto lottare per slacciarmi la cintura, si è offerta volontaria per darmi una mano, o meglio, la bocca. Mi ha sorpreso che l'abbia fatto di fronte ai membri della sua famiglia (che l'hanno incitata), ma niente mi ha scioccato di più di quando la ragazza del compleanno troppo entusiasta mi ha improvvisamente afferrato la mano e l'ha infilata nelle sue mutandine. Sono rimasto comunque, perché mi impegno sempre a finire la mia routine. Trascorsi i 30 minuti, me ne sono andato, madido di sudore freddo! – Eric

*Tutti i nomi sono stati cambiati. Questa storia è stata originariamente pubblicata nel numero di ottobre 2015 di il suo mondo rivista.