Il nuovo preservativo promette di andare avanti tra tre secondi

L'applicatore del preservativo Pronto afferma di essere il modo più veloce per indossare un preservativo



Un designer sudafricano ha escogitato un'invenzione geniale: un preservativo che può essere applicato in meno di quattro secondi. Soprannominato Presto , il preservativo mira ad essere più veloce e più facile da applicare rispetto ai marchi convenzionali con la speranza di incoraggiare più persone a usarli.

Segnalato nel blog Springwise martedì, l'inventore Willem van Renburg ha visto la necessità di un preservativo migliore vivendo in un paese con la più alta popolazione di persone infette da HIV nel mondo.



Il preservativo è contenuto all'interno di una confezione di alluminio - che funge anche da applicatore - ed è confezionato in una custodia protettiva, scrive Springwise. Il sito Web del prodotto presenta un video con le istruzioni su come applicare il preservativo: rompere la confezione a metà e far scorrere l'applicatore di plastica a parte, quindi arrotolare il preservativo e staccare l'applicatore dal preservativo, tutto con un rapido movimento.



Dopo anni di sviluppo e test, il preservativo Pronto è pronto per la distribuzione globale. Il prodotto è stato lanciato in Sud Africa a febbraio e prevede di concedere licenze di distribuzione in tutto il mondo, con la prima licenza appena data a una società in Svizzera, secondo la società. Ma il Pronto ha un costo: una confezione da tre vende per R33,95, circa 1 € a preservativo.

In altre innovazioni del preservativo, la società britannica di biotecnologie Futura Medical ha creato un nuovo preservativo, attualmente noto come CSD500, che è rivestito all'interno con un gel vasodilatatore che aumenta il flusso sanguigno e si traduce in un'erezione più forte e più duratura.

Il prodotto è in fase di approvazione normativa finale e la società di profilattici Durex ha annunciato il suo obiettivo di srotolare i preservativi in ​​Europa entro la fine dell'anno. - AFP RELAXNEWS



GUARDA UN VIDEO:

come mettere un read more su tumblr