L'attore irlandese-tedesco Fassbender guarda all'oro di Hollywood

Le prestazioni rivoluzionarie di Michael Fassbender sono destinate a raccogliere il clamore della critica in questa stagione di premi



L'ultimo film di Michael Fassbender potrebbe chiamarsi Shame, ma l'attore tedesco-irlandese non ha nulla di cui sentirsi male mentre cavalca un'onda di successo e punta all'oro di Hollywood in questa stagione di premi.

La carriera del 34enne sul grande schermo è esplosa con una serie di film negli ultimi quattro anni, prima che la scorsa settimana il suo Golden Globe annuisse per il suo ruolo di tossicodipendente torturato in Shame, il suo ultimo film con il regista Steve McQueen.



La sua rapida ascesa ha incluso un ruolo pluripremiato come Bobby Sands in sciopero della fame nordirlandese in Hunger del 2008, così come i turni in Inglorious Basterds di Quentin Tarantino e l'ultimo blockbuster degli X Men quest'anno.



L'ultimo film di Fassbender lo vede interpretare un altro ruolo tipicamente intenso nei panni dello psicoanalista svizzero Carl Jung in A Dangerous Method di David Cronenberg.

Ho passato molto tempo senza lavoro. Ora sto cercando di fare il fieno mentre il sole splende, ha detto l'attore cesellato, che vive a Londra, del suo successo degli ultimi anni.

Nato il 2 aprile 1977 da padre tedesco e madre nordirlandese a Heidelberg, in Germania, Fassbender si è trasferito con la sua famiglia a Killarney, nella contea di Kerry, nel sud-ovest dell'Irlanda, quando aveva due anni.



Dopo aver lasciato il Drama Center di Londra, la sua carriera è iniziata sul piccolo schermo quando aveva 24 anni, compreso un primo credito nel 2001 nella serie Band of Brothers della seconda guerra mondiale, prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks.

Altri ruoli televisivi includevano periodi nella serie Murphy's Law nel 2005, interpretando l'attivista cattolico del XVII secolo Guy Fawkes in un film per la TV e persino recitando in un video musicale prima di passare al grande schermo per 300 nel 2006 e Angel l'anno successivo.

Ma la sua grande occasione è arrivata probabilmente tre anni fa con Hunger, diretto da McQueen, un ruolo per il quale ha perso 31 libbre per interpretare Bobby Sands in uno sciopero della fame dell'esercito repubblicano irlandese nella prigione di Maze nell'Irlanda del Nord.



Il ruolo gli è valso il miglior attore del British Independent Film e ha attirato l'attenzione di Tarantino, che lo ha scelto per interpretare il tenente ufficiale britannico Archie Hicox che aiuta gli assassini nazisti di Brad Pitt in Bastardi, un ruolo che gli ha permesso di usare il suo fluente tedesco.

Il prossimo anno vedrà anche la sua terza squadra con McQueen in Twelve Years a Slave.

Indipendentemente dal fatto che sia destinato o meno al successo dei premi di Hollywood nei prossimi due mesi, Fassbender afferma che rimarrà sempre ispirato da un collega attore irlandese.

Per me, Daniel Day-Lewis è in un campionato tutto suo, ha detto della star britannico-irlandese che ha vinto l'Oscar come miglior attore nel 1990 per Il mio piede sinistro.

Penso che sia fantastico ... è sempre stato un punto di riferimento di eccellenza. - AFP RELAXNEWS