Come sbarazzarsi di UTI in modo naturale e rapido

L'infezione del tratto urinario è una delle condizioni urologiche più comuni che colpiscono le donne a Singapore. Gli antibiotici sono stati a lungo prescritti per trattare il problema, ma ora, la resistenza agli antibiotici ha esperti che cercano rimedi naturali

Se hai mai avuto un'infezione del tratto urinario (UTI), sarai d'accordo sul fatto che è una delle peggiori sensazioni al mondo: prima senti quel bisogno incontrollabile di fare pipì ogni paio di minuti, e poi quando fai pipì, è fa male come un matto e il flusso di urina è a malapena un rivolo. Un viaggio dal medico ti vedrebbe sottoporti a un test delle urine prima di ricevere una prescrizione di antibiotici e consigli di bere molta acqua per eliminare i batteri UTI dal tuo corpo.

sbarazzarsi delle infezioni del tratto urinario UTI in modo naturale e rapido DECOR 2



Gli antibiotici di solito sono sufficienti per sbarazzarsi di UTI, ma i medici sono ora preoccupati per l'emergere di batteri resistenti agli antibiotici. In effetti, molti medici sono riluttanti a prescrivere antibiotici, poiché si ritiene che l'uso cronico sia responsabile dell'aumento di questi superbatteri. Nel maggio di quest'anno, una donna statunitense di 49 anni è stata trovata con una rara infezione da E-Coli, il primo caso noto in quel paese. Si dice che questo superbatterio sia resistente anche agli antibiotici più potenti, inclusa la colistina, che viene spesso prescritta quando altri antibiotici falliscono.

quanto è alta una bottiglia di gatorade?

La cattiva notizia è che si prevede che l'incidenza di tali infezioni causate da superbatteri aumenterà e la preoccupazione è che non ci saranno farmaci abbastanza forti da eliminarli. Di conseguenza, molti esperti di salute stanno esplorando altri rimedi non solo per trattare le infezioni batteriche come l'UTI, ma anche per prevenirne il verificarsi.

CHE COS'È L'UTI?
L'IVU colpisce entrambi i sessi, ma è più comune nelle donne, a causa del modo in cui è progettato il tratto urinario femminile. L'infezione si verifica quando i batteri entrano nel tratto urinario e iniziano a moltiplicarsi nella vescica. I batteri che causano infezioni alle vie urinarie si trovano solitamente nell'ano. Rispetto all'uretra degli uomini, l'uretra delle donne è posizionata molto vicino all'ano, il che potrebbe spiegare perché molte donne soffrono di UTI dopo un rapporto sessuale: si pensa che il sesso faciliti il ​​trasferimento di batteri dall'ano della donna al tratto urinario. A meno che i batteri non vengano eliminati immediatamente con la pipì, tendono a prendere piede nel sistema urinario e causare un'infezione.

Altri fattori che possono aumentare il rischio di UTI includono: fare sesso con un nuovo partner; utilizzando alcuni tipi di contraccezione, come diaframmi e agenti spermicidi; menopausa - a causa del calo dei livelli di estrogeni; gravidanza; anomalie del tratto urinario; blocchi delle vie urinarie, come calcoli renali, uso di un catetere e essere stati sottoposti di recente a una procedura urinaria.

Secondo il SingHealth Duke-NUS Academic Medical Center, il 20% delle donne di età compresa tra 20 e 65 anni sperimenterà almeno un episodio di UTI all'anno e circa il 50% delle donne sperimenterà UTI almeno una volta nella vita.

SENTIRE IL BRUCIORE
I sintomi dell'IVU variano in base alla gravità, ma quando inizia, si presenta come il desiderio di fare pipì più spesso e con urgenza. Urinare si sente doloroso o scomodo, con chi soffre che descrive una sensazione di bruciore o scottatura intorno al punto in cui esce la loro urina. Sebbene la tua vescica si senta piena, puoi solo fare la pipì poche gocce, e anche dopo aver fatto la pipì, quella sensazione di pienezza non scompare. Alcune donne avvertono anche dolore sopra l'osso pubico e notano sangue nelle urine.

Se non trattata, l'infezione delle vie urinarie può diffondersi ai reni e causare complicazioni più gravi, come danni permanenti ai reni. Febbre, brividi, dolore al basso ventre e mal di schiena sono solo alcuni dei segni che l'infezione ha raggiunto i reni. Se sei incinta, un caso di IVU non trattato può aumentare il rischio di partorire un bambino di basso peso alla nascita o prematuro.

Rimborso del servizio telefonico dei detenuti gtl

GLI ANTIBIOTICI FUNZIONANO PER ORA, MA SONO UNA RISPOSTA A LUNGO TERMINE?
Nella maggior parte dei casi, l'IVU risponde bene agli antibiotici. La maggior parte dei medici consiglia inoltre ai pazienti con IVU di fare pipì il più spesso possibile e subito dopo il rapporto sessuale, di rimanere ben idratati, di indossare biancheria intima ampia e di mantenere l'area genitale pulita e asciutta. Se si prende l'intero ciclo di antibiotici, l'infezione di solito scompare dopo pochi giorni.

Mentre questi farmaci possono funzionare per la tua UTI per ora, la domanda è: a che punto i batteri smetteranno di rispondere a tali trattamenti? Ciò è particolarmente importante se la tua UTI si verifica più e più volte (e l'infezione si ripresenta in genere nelle stesse persone). Uno studio, pubblicato nel 2012 sulla rivista Antimicrobial Agents and Chemotherapy, ha esaminato i casi di UTI negli Stati Uniti tra il 2000 e il 2010. Ha rilevato che il numero di UTI causate da E-Coli che non hanno risposto all'antibiotico ciprofloxacina è aumentato di cinque -piega. Nello stesso periodo è aumentato anche il numero di IVU resistenti all'antibiotico trimetoprim-sulfame-tossazolo, dal 18 al 24%.

Ora più che mai, gli esperti di salute sono alla disperata ricerca di trattamenti alternativi per l'UTI.

puoi usare l'inchiostro di china per i tatuaggi?

sbarazzarsi di infezioni del tratto urinario UTI in modo naturale e rapido DECOR 1

ALTRI MODI PER PREVENIRE E TRATTARE LE UTI
Oltre a bere molta acqua, si pensa che consumare cibi ricchi di vitamina C possa aiutare ad alleviare le infezioni del tratto urinario. La vitamina C rende l'urina più acida, il che inibisce la crescita dei batteri nel tratto urinario. Molte donne giurano anche tenendo una piastra elettrica vicino ai genitali, per lenire qualsiasi pressione e dolore nella zona.

Un altro rimedio naturale che viene spesso pubblicizzato è il succo di mirtillo rosso, ma non ci sono state molte prove a sostegno della sua efficacia, fino ad ora. Uno studio fondamentale, pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition, ha rivelato l'importante ruolo svolto dai mirtilli rossi nella riduzione delle infezioni del tratto urinario sintomatiche. I ricercatori hanno scoperto che bere un bicchiere da 240 ml di succo di mirtillo rosso al giorno riduce le IVU sintomatiche di quasi il 40% nelle donne con IVU ricorrenti, riducendo così al minimo la necessità di antibiotici per trattare il problema. Uno degli autori dello studio, la dott.ssa Kalpana Gupta, specialista in malattie infettive e professore di medicina presso la Boston University's School of Medicine, ritiene che i mirtilli possano aiutare a ridurre l'uso mondiale di antibiotici e migliorare significativamente la qualità della vita per le donne che soffrono di recidive. Sintomi di UTI.

Come aiuta il succo di mirtillo rosso? I mirtilli contengono una combinazione unica di composti chiamati proantocianidine che impediscono ai batteri di attaccarsi alle pareti dell'uretra e causare un'infezione. I mirtilli contengono anche oligosaccaridi xiloglucani, che si ritiene abbiano proprietà antibatteriche simili alle proantocianidine.

Sebbene sia possibile consumare mirtilli rossi essiccati ed estratto di mirtillo rosso in forma di pillola, la maggior parte degli studi sui mirtilli e sulle infezioni del tratto urinario sono stati condotti utilizzando succo di mirtillo rosso. Il succo di mirtillo rosso puro è estremamente acido; le versioni zuccherate - spesso chiamate cocktail di succo di mirtillo rosso - sono più appetibili, ma probabilmente non altrettanto salutari per te. Se vuoi controllare la quantità di zucchero nel tuo succo, prepara la tua miscela usando i mirtilli rossi congelati. Basta scongelare le bacche e frullarle con acqua. Bevilo liscio, addolcito con un po 'di miele o stevia, oppure uniscilo con un altro succo di frutta o verdura a tua scelta. Se acquisti succo di mirtillo rosso al supermercato, cerca un marchio biologico privo di conservanti e additivi chimici. Le versioni leggere possono contenere dolcificanti naturali o meno zucchero rispetto alle versioni normali.

la pelle del tuo gomito è chiamata wenis?

Vuoi altri consigli sulla salute? Leggi le nostre storie 5 semplici modi per aumentare la tua energia ; Bevi caffè per ridurre il rischio di cancro? e 7 modi per perdere peso senza esercizio

Copyright dell'immagine: sarsmis / 123RF Archivi fotografici & Copyright dell'immagine: ryanking999 / 123RF Archivi fotografici