6 cose da sapere su come indossare i tacchi alti o su come non rovinarsi schiena e piedi

Non lasciare che la tua ossessione per lo stiletto ti rovini la schiena e i piedi. Con questi suggerimenti, puoi continuare a stare in piedi senza compromettere la tua salute a lungo termine

Borsiti, calli, unghie rotte, vesciche dolorose, callosità, dita storte ... Questi sono solo alcuni dei problemi che possono interessare i tuoi piedi quando indossi i tacchi alti. A lungo andare, la tua dipendenza da questo stile di scarpa può anche danneggiare le gambe e la schiena, creando tensione nei muscoli e rovinando la tua postura.



Ma non devi ancora mettere via i tuoi stiletti. Puoi ancora indossare i tacchi senza mettere il tuo corpo all'inferno. Tutto quello che devi fare è scegliere la coppia giusta ed essere consapevole di come ti trovi e ti muovi in ​​loro.

Il dottor David Su, chirurgo ortopedico presso gli ospedali di Mount Elizabeth, offre questi consigli pratici quando si acquistano e si indossano scarpe con i tacchi alti.

1. Scegli tacchi con un ampio puntale
I talloni esercitano molta pressione sulla parte anteriore del piede, in particolare sulle punte dei piedi e delle dita dei piedi, quindi è importante non indossare tacchi che hanno una punta stretta, poiché questo stringe solo le dita dei piedi, facendole sentire anguste Oltre ad essere doloroso, soprattutto se si indossano i talloni per diverse ore alla volta, una punta stretta può anche portare a calli e borsiti poco attraenti. Un borsite, che è un gonfiore della prima articolazione dell'alluce, può causare molto dolore e nei casi gravi può richiedere un intervento chirurgico per correggerlo.

le gocce per gli occhi ti fanno fare la cacca?

Se i tacchi che già possiedi hanno puntali stretti, puoi inviarli a un negozio di scarpe e riparazioni per farli allungare, a seconda del materiale di cui sono fatti. Ma la prossima volta che vai a fare shopping di scarpe, evita di comprare tacchi che lasciano le dita dei piedi con poco o nessun margine di manovra. Se ti piace quel look elegante e appuntito, il dottor Su dice che alcuni marchi offrono tacchi con puntali di dimensioni normali ma con una punta triangolare all'estremità per far sembrare il piede più snello. Assicurati solo di trovare un buon equilibrio tra design e comfort. Non vuoi compromettere la tua salute per motivi estetici, spiega.

pollice spica splint codice hcpcs

2. I talloni a punta aperta potrebbero essere migliori per i piedi più larghi
Se i tuoi piedi sono larghi e non riesci a trovare tacchi con una punta abbastanza spaziosa, potresti voler acquistare tacchi a punta aperta. A differenza delle scarpe a punta chiusa, che stringono intorno alla parte anteriore del piede, le scarpe a punta aperta consentono alle dita dei piedi di allungarsi un po 'di più, riducendo il rischio di dolore e danni ai piedi.

3. L'altezza dei talloni è importante
Naturalmente, se non ti senti sicuro o a tuo agio indossando tacchi altissimi e sottili, allora non farlo. Devi provare altezze di tacco diverse per sapere in cosa ti senti bene. Ricorda, devi camminare e forse anche correre sui talloni, e l'ultima cosa che vuoi è cadere e farti male. Indossare tacchi molto alti è rischioso in questo senso, quindi fai attenzione, dice il dottor Su: se cadi mentre indossi i tacchi alti, potresti soffrire di gravi distorsioni alla caviglia o addirittura fratture, perché le scarpe col tacco alto hanno una maggiore forza di rotazione attraverso la caviglia e piede, rispetto alle scarpe piatte o con tacco basso.

4. Allunga i piedi e le gambe ogni volta che ne hai la possibilità
Indossare tacchi alti ti fa inarcare la schiena. A lungo termine, questo può stressare i muscoli della parte bassa della schiena e causare dolore alla parte bassa della schiena. Se indossi o cammini con i tacchi alti tutto il giorno, il dottor Su ti consiglia di toglierli ogni poche ore per alleviare la pressione sulle dita dei piedi e sui piedi. Muovi le dita dei piedi, allunga i piedi e i polpacci e fai alcuni esercizi di rafforzamento della schiena, per prevenire il dolore alle gambe e ai piedi e liberarti di qualsiasi tensione muscolare che potrebbe contribuire al disagio quando sei sui talloni. Un polpaccio stretto può causare dolore all'inserzione del tendine d'Achille e dolori al polpaccio, spiega il dott. Su. Inoltre, nel tempo, un polpaccio stretto può portare a metatarsalgia o dolore agli avampiedi, anche quando non si indossano i tacchi. Il dolore lombare a causa di spasmi muscolari può anche derivare dall'uso a lungo termine dei tacchi alti.

5. Indossa tacchi bassi o ballerine quando puoi
Se stai per essere seduto alla tua scrivania e non devi indossare i tacchi alti, considera di indossare scarpe più comode, solo per dare una pausa ai tuoi piedi, gambe e schiena, dice il dottor Su. Invece di pantofole, che non sembrano professionali, tieni un paio di paia di tacchi bassi o ballerine sotto la scrivania e scambiali con i tuoi stiletti quando necessario.

6. La stabilità del tuo core ha molto a che fare con la comodità con cui indossi i tacchi alti
Indossare i tacchi riduce la superficie di carico dei piedi. Questo sovraccarica le ossa dei piedi e, a lungo andare, fa contrarre i muscoli del polpaccio. E poiché i tuoi piedi sono in quella posizione in punta di piedi quando sono sui talloni, la tua schiena deve rimanere inarcata e questo può portare a mal di schiena e problemi alla colonna vertebrale. Il dottor Su dice che i muscoli della schiena forti ti aiuteranno a mantenere l'equilibrio quando indossi i tacchi. Una schiena forte aiuta anche a rinforzare la colonna vertebrale, riducendo il rischio di dolori lombari.

che razza ha gli zigomi alti

Gli esercizi di forza centrale e l'allenamento della flessibilità sono utili per prevenire il dolore lombare. Questi esercizi lavorano per rafforzare il tuo core, noto anche come il tuo centro di potere, e che include i muscoli addominali, i muscoli della schiena, i muscoli intorno al bacino, ai lati e ai glutei. I muscoli del core lavorano insieme per consentirti di piegarti, torcere, ruotare e stare in piedi.

Fasciame dell'avambraccio: Mantieni l'equilibrio su avambracci e dita dei piedi, assicurandoti che la schiena sia dritta. Tira l'ombelico verso la colonna vertebrale e mantieni questa posizione per 30 secondi. Ripeti da cinque a dieci volte.

Estensioni dell'anca quadrupedi: Equilibrio su mani e ginocchia. Allunga il braccio destro e la gamba sinistra contemporaneamente. Mantieni questa posizione per circa 10 secondi. Ora cambia, estendendo il braccio sinistro e la gamba destra. Mantieni la posizione per 10 secondi. Fai da cinque a 10 ripetizioni per entrambi i lati.

Scricchiolii inversi: Sdraiati sulla schiena sul pavimento. Appoggia le braccia lungo i fianchi. Piega le ginocchia e portale verso il petto, assicurandoti che i tuoi piedi siano uniti. Solleva leggermente i glutei e poi abbassali, mantenendo le ginocchia piegate e le gambe ei piedi uniti. Usa i muscoli addominali per portare le ginocchia al petto e per sollevare i glutei da terra. Ripeti 20 volte per sessione.

Affondo su una gamba: Stai con una gamba davanti all'altra. Il ginocchio della gamba anteriore dovrebbe essere allineato con la caviglia. Solleva il tallone della gamba posteriore dal pavimento. Ora, tenendo la schiena dritta e appoggiando le mani sulla vita per mantenere l'equilibrio (se lo desideri), piega il ginocchio posteriore mentre contemporaneamente pieghi il ginocchio anteriore. Abbassa lentamente il corpo a terra, assicurandoti che le spalle e i fianchi siano uniformi e che i muscoli addominali siano tirati. Tieni l'affondo per cinque secondi prima di raddrizzare lentamente le ginocchia e sollevare il corpo. Ripeti alcune volte su ciascun lato.